La cattedrale Lodi è una delle più ampie della Lombardia in stile Romanico. E’ stata edificata a partire dal 1160 in seguito alla fondazione della nuova città di Lodi nel 1158, per volere dell’imperatore Federico I di Svevia detto il Barbarossa.

L’esterno

La facciata presenta un profilo definito “a salienti” ed è caratterizzata dalla presenza di un protiro sostenuto da leoni stilofori. Il portale presenta sculture e capitelli istoriati con figure mostruose come sirene, creature alate etc…Notevoli sono le figure di Adamo ed Eva negli stipiti e i due telamoni che rappresentano due figure di peccatori. Nella lunetta troviamo raffigurato Gesù Benedicente tra la Vergine e San Bassiano, patrono di Lodi.

Nel corso del Cinquecento, la Cattedrale di Lodi subisce alcuni importanti interventi nella facciata, tra cui l’apertura del grande rosone nella parte sommitale. A questo periodo risale anche l’edificazione della torre campanaria, opera di Callisto Piazza.

Viaggio all’interno della Cattedrale

L’interno è diviso in 3 navate coperte da volte a crociera. L’altare sopraelevato per la presenza della cripta sottostante, termina con un grande abside simicircolare decorato con un mosaico di Aligi Sassu e con un coro realizzato con pregevoli tarsie lignee del ‘500.

Al Trecento risale l’apertura di alcune cappelle lungo la navata di destra. La prima in particolare contiene due importanti polittici della bottega dei Piazza da Lodi.

Scendendo le scale, giungiamo nella cripta realizzata entro il 1163. In quell’ anno in cui le spoglie di San Bassiano giungono dalla Basilica dei XII Apostoli di Lodivecchio. Nella cripta è possibile ammirare un raro gruppo scultoreo in legno detto in dialetto “I caragnon del Domm” che rappresenta un Compianto sul Cristo Morto.

Il miracolo della Madonna della Scala

Proseguendo la visita nel presbiterio, in cima alle scale troviamo la cosiddetta “Madonna della Scala”opera del 1448 che ricorda un evento miracoloso. Un giocatore d’azzardo, dopo aver perso tutto, pugnalò in un momento di rabbia l’affresco della Madonna. Si racconta che in quel momento l’immagine cominciò a piangere lascrime di sangue e una voce prodigiosa annunciava la morte del peccatore, cosa che di lì a poco si è verificata.

 

 

La Cattedrale di Lodi è stata oggetto di un rifacimento nel corso del Settecento, durante il quale le strutture preesistenti vengono coperte con stucchi in stile barocco. Solo negli anni ’60 del Novecento un massiccio intervento di restauro porta allo smantellamento delle decorazioni settecentesche riportando la Cattedrale all’aspetto originario che ancora oggi possiamo ammirare.

 

VisitaLODI